Per un Bulldog Speciale, un ricordo speciale

11082274_10205219552882415_1220271219382073943_oPer un Bulldog Speciale, un ricordo speciale. 09/07/2011 – 13/06/2015

Ciao Jedi. Ho pensato molto se scrivere o no, ma tu lo meriti, tu eri speciale e tutto il mondo deve saperlo. Cercherò di ricordare i momenti belli passati con te senza piangere perché so che tu non lo vorresti.

Te ne sei andato troppo presto , troppo giovane ed inspiegabilmente e mai mi sarei aspettata questo. Sapevo che i Bulldog sono a rischio, ma tu… tu no ! …tu per me eri immortale.

 

 

Sei arrivato piccino e già con una grinta da cane adulto.317699_2309776957908_1377335364_n

Quando sei arrivato avevi una forte bronchite e il veterinario ti aveva dato pochi giorni di vita ricordi?

Ma tu eri forte ed hai superato tutto in brevissimo tempo.

Da lì è iniziata la nostra avventura .

Sei sempre stato molto attivo fin da piccolo e… molto grintoso. Non accettavi le cose che non volevi fare e ti giravi molto determinato a farti rispettare.
1497864_10202082122048605_1664168882_o1909401_10202401158264311_2049684218_o
Abbiamo avuto molte difficoltà a capirci all’inizio. Tu non ti fidavi di me ed io… poco di te.

C’è chi mi diceva di impormi, ma io ho ascoltato altri consigli ed il mio istinto e, con molta calma sono entrata nel tuo mondo.

 

Da qu1064813_10200906037087216_1791087537_oel momento hai iniziato a fidarti di me e dopo breve tempo anche per fare le pulizie, bastava una parola e tu andavi sul divano ad attendere. Fiducia e simbiosi.

Ci sono cani, cani che ami e per i quali piangi quando se ne vanno, poi ci sono cani che ti entrano nell’anima e se ne portano via un pezzetto quando se ne vanno.1146390_10201122150809924_1650469247_o

Ho avuto tanti cani, per tutti loro ho pianto quando se ne sono andati, ma solo una mi è entrata nell’anima prima di te e ora te.

Una vita breve la tua, troppo breve, troppo breve per un bulldog in salute , testato, allenato.

311657_4019798267372_1094149705_nAbbiamo conquistato molte vette e anche un record di altezza. Nuotare non ti piaceva , ma quando si trattava di andare in montagna i tuoi occhi brillavano. Ricordi la prima volta? Arrivati ad un certo punto avevi paura di attraversare un ruscello, proprio non volevi passare. Ma con il tuo amico Elia, hai preso coraggio e fiero di te hai attraversato e raggiungo la vetta.10557581_10203780794514355_1074766414515159589_o

Eri unico.

A volte ti lasciavo a casa per non farti affaticare troppo, ma i tuoi occhi mi chiedevano sempre di venire. Voglio ricordarti con le tue foto piu’ belle e con i tuoi video piu’ belli.

Te ne sei andato improvvisamente  e mentre non ero a casa. Venerdì sei partito con Bianca perché dovevo andare via un paio di giorni. Con lei andavi sempre. Sei corso in macchina felice ed io ricordo quel momento, l’ultimo momento in cui ti ho visto e ci siamo salutati.

 

IMG_4715

Ultima Foto di Jedi felice nel prato di Bianca e Riccardo

 

Poi la foto del tuo arrivo da Bianca e Riccardo, felice in collina dove amavi sempre andare.

Loro per te erano i tuoi secondi genitori e tu come loro li amavi proprio tanto.

Sabato alle 13 la terribile notizia. E’ stato come un fulmine caduto giu’ dal cielo.

11220811_10205574091945670_5523526866201600118_n

Ultima camminata in montagna di Jedi. fine maggio 2015

Un vuoto enorme, ed ero lontana.

 

So che Riccardo e Bianca hanno fatto il possibile per salvarti, per loro eri come un figlio. E forse per me è stato meglio non vederti in quel momento.

Come qualcuno mi ha detto , tu passerai il ponte dell’arcobaleno scegliendo di percorrerlo in salita perché eri un bulldog attivo!

Ora voglio ricordare solo i momenti felici passati con te.

Hai avuto una vita breve, ma intensa . ti ho amato e cercato di farti fare la vita che tu volevi fare, senza tenerti chiuso in una campana di vetro.

Tu mi hai insegnato con il tuo carattere a comprendere meglio il tuo mondo, il mondo animale. Tutti i corsi che ho fatto negli anni , non mi hanno insegnato 10495294_10205387695725881_7279576134089502611_oquanto mi hai insegnato tu nella tua breve vita. E con i tuoi simili eri speciale. Hai cresciuto i tuoi fratelli Robin e Galileo in maniera impeccabile, dando sempre a loro nei momenti di litigio i giusti segnali pacificatori. E’ stato un privilegio ed onore osservarti in quei momenti. Ho imparato da te tantissimo600070_10200171315399633_943911373_n.

Voglio ringraziare Beppe e Valentina che sempre ti hanno fatto giocare quando venivano a trovarci. Soprattutto Beppe per averti fatto “lottare” anche se mamma non voleva e per averti allungato da tavola bocconcini , anche se mamma non voleva. Così hai potuto fare tutte le cose che desideravi.

Voglio ringraziare Bianca e Riccardo per essersi sempre presi cura di te quando io ero via e per esserti stati vicini fac10506926_10203396447705925_4873294367574027558_oendo il possibile nei tuoi ultimi momenti.

Un grazie a Francesca Fiorellato e Bianca Janssen che erano presenti al momento della terribile notizia e mi hanno sostenuta particolarmente

E un grazie a tutti coloro che in questi giorni mi hanno scritto , restandomi vicino.

Mi manca tutto di te Jedi, mi manca il tuo respiro che mi faceva capire in ogni momento dov’eri, il tuo carattere burbero, le tue facce quando volevi qualcosa, il tuo sguardo. Mi manca non vederti la sera aspettarmi puntualmente da “quella” vetrata.

I tuoi “fratelli” ti stanno cercando dappertutto in questi giorni, soprattutto Galileo.

Lui era il tuo grande amico. SI due maschi eppure tanto amici. A lui hai insegnato tante cose

Ora corri libero e felice, raggiungi le tue vette in cielo.

Te ne sei andato fisicamente, ma so che sarai sempre con me e sarai per sempre nel mio cuore.

Ciao Jedi, grazie. Non ti dimenticherò mai.

Post comment

Your email address will not be published.

© 2017 Telchines All rights reserved. Theme by Cristina Cozza